Matteo Gentile

BIOGRAFIA

Matteo Gentile sin da piccolo predisposto alla creatività di modelli e disegno tecnico si iscrive e si diploma come geometra.
Negli anni a seguire per motivi di lavoro mette da parte questa vena creativa fino al novembre 2011 quando la voglia di riempire il tempo libero lo induce a intraprendere l’arte del traforo conosciuta negli anni precedenti ma mai praticata.
L’arte del traforo è un arte antica di almeno tre secoli nata in Inghilterra e diffusa poi in Olanda, Francia, Spagna e Italia e successivamente in tutto il mondo in particolare negli Stati Uniti e Canada.
Quest’arte consiste essenzialmente nel saper ritagliare nel compensato un disegno oppure un progetto formato da più tavole che consentono la creazione di tanti pezzi che assemblati creano modelli dai più semplici ai più elaborati. è

qui che mette alla prova le sue capacità per la prima volta, costruendo un modello molto realistico della Torre Eiffel; questa prima esperienza gli da la certezza che quest’arte conosciuta quattro mesi prima scorre nelle sue vene, la consapevolezza di essere dotato di pazienza, precisione ed amore per il taglio del compensato lo porta a compiere nuovi lavori: una locomotiva vittoriana e un cabinet portagioie, tagliati a mano.
Essendo un vero autodidatta si cimenta in lavori sempre più complessi e arditi; è il caso del campanile di Santo Domingo de la Calzada, realmente esistente e riprodotto in legno compensato con oltre mille pezzi tagliati, verniciati, incastrati e incollati.
Ormai un fiume in piena e bramoso di lavori sempre più complicati si mette alla ricerca di nuovi progetti da eseguire, fin quando la conoscenza fortuita con un’artista canadese orienta le sue attenzioni sulla ritrattistica personalizzata traforata nel compensato, affascinato da questo nuovo tipo di lavori scambia idee e consigli con quest’artista del nuovo continente e comincia a cimentarsi nel taglio di ritratti utilizzando ed acquistando disegni di artisti di tutto il mondo che serviranno nei mesi a seguire a capirne la progettazione e la tecnica.
In questa prima fase affina il taglio con la creazione di volti famosi come: John Lennon, Marilyn Monroe, Albert Einstein, Bob Dylan e Nelson Mandela per citarne qualcuno e di alcuni paesaggi tra cui il Ponte dei Sospiri di Venezia.
Parallelamente sviluppa una tecnica di progettazione grafica grazie all’ausilio del pc, l’elaborazione dei volti direttamente da una foto e la loro successiva trasformazione in disegno da taglio per compensato rendono questi lavori unici ed originali a tal punto da attirare l’attenzione di un emittente tv di rilevanza come TGNORBA24 con tanto di intervista e la curiosità di tantissimi appassionati dell’arte del traforo, intarsio del legno, fotografi ed esperti di arte grafica grazie alla pubblicazione dei lavori attraverso i social network.
Tra i lavori riprodotti da una foto particolarmente apprezzato è il volto di Ayrton Senna ed alcuni personalizzati di gente comune.
Lo stile utilizzato nella lavorazione delle foto si rifà a quello vettoriale dove le ombre caratterizzano i ritratti senza rinunciare ove è possibile alla definizione del soggetto; In fase di sperimentazione la riproduzione di paesaggi e luoghi pubblici con il primo esempio di Piazza Cavour a Foggia, presentato in occasione della 2° Rassegna di “Arti Visive” organizzato dall’ Associazione Culturale Piccole Arti nel settembre 2014;
Nello stesso mese l’adesione all’associazione sopracitata entusiasmato dall’impegno della stessa nel divulgare l’arte e la cultura sul territorio.

GALLERIA

Notes

  • Mostra collettiva “Risvegli”

    A cura dei soci artisti dell'associazione

  • Domeniche dell’Arte

    Esposizione a cura dei soci dell'associazione e laboratorio gratuito di pittura per sensibilizzare e far appassionare all'arte ragazzi dai 9 ai 15 anni

  • Mostra collettiva dei soci “Veneri”

    dal 14 al 21 aprile Sala Propilei Foggia

  • Festival Palabra en el mundo

    Adesione e organizzazione mostra collettiva dei soci e reading di poesia

  • L’Albero lungo il fiume

    Presentazione libro del socio scrittore Gino Sciagura

Copyright © 2018 www.associazionepiccolearti.it. All Rights Reserved.